Come coltivare le fragole

Come coltivare le fragole

Le fragole sono tra i frutti più apprezzati da adulti e bambini. La coltivazione domestica, con le dovute cure e attenzioni, è abbastanza semplice e gratificante. Con la tecnica idroponica, anche in città e indoor, è possibile coltivare le piantine di fragole e gustare i deliziosi frutti rossi quando si vuole. Con il kit per serra idroponica è possibile creare e mantenere sotto controllo le condizioni ideali per la crescita delle piantine e la produzione di frutti succosi e ricchi di vitamine.

Le fragole: ricche di gusto e vitamine

Le fragole sono un frutto ricco di gusto e vitamine, apprezzato molto dai grandi e amato tantissimo dai bambini.

È possibile coltivare le fragole anche in casa, in giardino, oppure in balcone in un vaso abbastanza capiente. Si tratta di una pianta che non ha bisogno di particolari cure, ma richiede alcune attenzioni per mantenerla sana durante il ciclo produttivo, che può durare anche qualche anno.

Il periodo ideale per la semina delle fragole varia in basa alla varietà: in generale, i semi possono essere messi a dimora dalla fine dell’autunno fino alla primavera, in una zona esposta al sole per almeno mezza giornata (8-12 ore), in un terreno fertilizzato e misto a sabbia, che favorisca il drenaggio dell’acqua e mantenga l’umidità.

Se correttamente curate, le piante di fragole possono dare tante soddisfazioni e produrre frutti belli e buoni, ma anche salutari. Le fragole, infatti, sono ricche di:

  • ferro;
  • potassio;
  • magnesio;
  • fosforo;
  • vitamina C, B, E, K.

Con la tecnica idroponica le fragole crescono e danno frutti tutto l’anno, mantenendo inalterate le caratteristiche organolettiche e nutrizionali, con una migliore produzione sia in termini di quantità che di qualità del prodotto.

Con il kit completo per serra idroponica è possibile coltivare questo gustoso frutto anche indoor, sfruttando qualsiasi spazio a disposizione in casa.

Come coltivare le fragole in casa

Coltivare le fragole in casa può dare grandi soddisfazioni ed è un’esperienza anche educativa per i più piccoli, che possono assistere in prima persona allo sviluppo delle differenti fasi vegetative delle piantine.

Con la coltivazione fuori suolo è possibile creare le condizioni ideali di temperatura e illuminazione, per favorire la crescita delle piante e la produzione dei frutti.

Ecco alcuni consigli per coltivare con successo le piantine di fragole e ottenere buoni risultati:

  • mantenete una distanza di qualche centimetro tra le piantine;
  • eliminate le foglie secche;
  • irrigate frequentemente durante la fase di germinazione e produzione dei frutti;
  • fate attenzione al drenaggio dell’acqua per evitare pericolosi ristagni che potrebbero far marcire le radici;
  • mantenete una temperatura costante dai 15° ai 22°;
  • mantenete costante il tasso di umidità;
  • controllate periodicamente il livello di pH del substrato;
  • ricordate di mantenere costante l’illuminazione per almeno mezza giornata;
  • potate regolarmente la pianta, eliminando le foglie in eccesso per favorire la fioritura della pianta;
  • per una corretta nutrizione diluite la giusta quantità di fertilizzanti nell’acqua per l’irrigazione da somministrare alle piante.

Quali varietà di piante si possono coltivare in serra?

La coltivazione delle fragole con la tecnica idroponica offre diversi vantaggi, tanto che viene utilizzata sempre di più dai produttori di tutto il mondo.

In linea generale, le piante di fragole possono essere classificate in tre grandi categorie:

  • cultivar unifere non rifiorenti (bevidiurne): fioriscono una sola volta l’anno, in primavera. Richiedono per l’induzione a fiore delle gemme una lunghezza di luce giornaliera inferiore alle 12 ore e temperature comprese tra 15° e 25°;
  • cultivar bifere o rifiorenti (longidiurne): sono le più diffuse per la coltivazione domestica; differenziano le gemme a fiore in primavera-estate con giornate lunghe (almeno 14 ore di luce) e fruttificano dalla primavera fino all’autunno;
  • cultivar rifiorenti a giorno neutro (day neutral): sono indifferenti al fotoperiodo e fioriscono con qualsiasi condizione di luminosità, purché la temperatura sia temperata.

Come per la coltivazione su scala industriale, in linea di massima, anche per la coltivazione domestica indoor non esistono limiti riguardo la tipologia di fragole che possono essere coltivate in serra con la tecnica idroponica. Senza limiti di stagione, infatti, è possibile coltivare la varietà di le fragole preferite e raccogliere i frutti durante tutto l’anno.

Tra le tipologie disponibili, le fragole Maestro sono tra le più indicate per la coltivazione idroponica, per la loro capacità di radicarsi velocemente e produrre una notevole quantità di frutti.

Tutti i consigli per evitare le malattie delle piante di fragola

Le piante di fragola sono di facile coltivazione, sia nell’orto, che in vaso con terriccio e tanto più in serra con la tecnica della coltivazione fuori suolo. Tuttavia, le piantine, senza i giusti accorgimenti, possono essere soggette a malattie e all’attacco di parassiti.

Una delle cause principali di deterioramento della pianta è la mancanza di sostanze nutritive, come l’azoto, il potassio o il ferro. Per evitare che ciò accada nella coltura idroponica, è raccomandabile utilizzare sempre la soluzione fertilizzante specifica per le piantine di fragola e irrigare con costanza a intervalli regolari.

Mantenere la coltura in buono stato e meno soggetta a malattie dell’apparato radicale è facile in idroponica adottando alcuni accorgimenti:

  • mantenere arieggiata la serra,
  • irrigare e fertilizzare in maniera equilibrata,
  • evitare i ristagni di acqua che possono favorire la comparsa di malattie.

La coltivazione indoor con sistema idroponico, quindi, facilita la coltivazione delle fragole e rende possibile raccogliere questi deliziosi frutti, non solo in estate, ma anche nella stagione invernale. La serra idroponica, poi, ha il vantaggio di avere dimensioni ridotte e adattabili a qualsiasi esigenza di spazio in cucina, in veranda o dove preferite.

La realizzazione di un angolo dedicato al giardinaggio e alla coltura delle fragole rende anche l’ambiente domestico più allegro e sereno, grazie al verde puntellato di rosso di queste piantine colorate che mettono di buon umore anche nei giorni più grigi del freddo inverno.

Con il kit per la serra idroponica, completo di illuminazione e guida hi-tech proposta dal progetto Coltiv@mi, avere la giusta cura per le piantine di fragole è estremamente semplice. Sulla nostra piattaforma, inoltre, potete trovare utili consigli per la coltivazione e confrontare le vostre esperienze con altri utenti.