Come coltivare le zucchine

Come coltivare le zucchine

Tra gli ortaggi tipici dell’area mediterranea, le zucchine sono tra i più noti e apprezzati. Non solo per la loro versatilità in cucina, ma anche per le loro proprietà nutritive, il gusto delicato e il ridotto apporto calorico. Coltivare le zucchine in ambiente domestico è possibile: con la tecnica della coltivazione idroponica si possono ottenere ottimi risultati e godere di questo ottimo alimento tutto l’anno. La coltivazione dell’orto domestico in serra idroponica è sicura per la salute sia delle piante che delle persone.

Le zucchine, buone, leggere e nutrienti

Le zucchine sono ortaggi freschi, tipici della stagione estiva, molto usati nella dieta mediterranea e ricchi di vitamine.

Trattandosi di una pianta di origine mediterranea, la zucchina preferisce il clima temperato e l’esposizione al sole.

La coltivazione in serra indoor rappresenta un’ottima soluzione per ottenere un raccolto continuo tutto l’anno e ortaggi di qualità ottima. Ciò perché mantenendo le caratteristiche organolettiche e le proprietà nutrizionali dei frutti e delle verdure, allo stesso tempo garantisce il giusto apporto di nutrienti per le piante, riducendo l’incidenza delle malattie e dei parassiti che solitamente attaccano le piante in esterno.

Le zucchine sono ortaggi salutari, molto digeribili e ipocalorici, ricchi di vitamine ed elementi nutritivi per il nostro organismo:

  • vitamina A e C;
  • potassio;
  • manganese;
  • acido folico;
  • ferro;
  • calcio;
  • fosforo.

Sono verdure ottime da mangiare da sole, o come contorno, da consumare frequentemente e con continuità per completare una dieta mirata al benessere e alla buona forma fisica. Si tratta di ortaggi versatili e molto utilizzati in cucina per la preparazione di tante ricette salutari, gustose e anche light.

Come coltivare le zucchine in casa: tutti i consigli

La coltivazione di frutti e verdura in ambiente domestico è un’abitudine sempre più diffusa e amata dalle famiglie di tutto il mondo.

Il giardinaggio e la cura dell’orto sonno attività gratificanti e ripagate con ottimi risultati, anche quando si dispone di ambienti ristretti e si coltiva in vaso.

Grazie alla tecnica della coltura idroponica, anche per coloro che non dispongono di giardino, terrazzo o balcone, è possibile realizzare un angolo verde per la produzione di frutta, verdura e ortaggi da consumare al bisogno e durante tutto l’anno.

La semina e la coltivazione delle zucchine nel terreno richiede molte cure ed è soggetta alla stagionalità. I semi, in genere, vanno messi a dimora in semenzaio (una serra coperta) in primavera, tra il mese di marzo e aprile, e trapiantate nel terreno quando i germogli hanno sviluppato due o tre foglie.

La coltivazione in serra idroponica costituisce un’ottima soluzione anche per la semina e la coltivazione delle zucchine.

Con il kit completo per serra idroponica del progetto Coltiv@mi, potrete iniziare la vostra coltura seguendo step by step i consigli della guida hi-tech e confrontando la vostra esperienza sulla piattaforma dedicata.

Per coltivare con successo le zucchine, basta procurarsi un kit per serra idroponica, completo di illuminazione a led e misuratori di pH e conducibilità elettrica (CE) per tenere sotto controllo l’acidità e la disponibilità di nutrienti per la coltura nel piccolo ecosistema.

Il substrato, composto da argilla espansa e fibra di cocco, costituisce il sostegno ideale per la coltura.

Le piante, per crescere in salute e garantire una buona produzione, hanno bisogno di una corretta quantità di acqua e di nutrienti.

Dopo aver preparato il substrato per la successiva coltivazione, il primo passo consiste nella semina delle zucchine, oppure si possono acquistare le piantine già pronte per il trapianto e la messa in coltura nella serra idroponica. La pianta, a una temperatura costante di circa 20° inizia a germogliare già dopo qualche giorno, una settimana al massimo.

La zucchina è una pianta che richiede molta acqua, ma non ama i ristagni idrici. Con la serra idroponica è possibile fornire la giusta quantità di acqua e soluzione nutritiva, ottimizzando i consumi e garantendo l’apporto necessario di nutrienti per gli ortaggi.

Vi diamo alcuni consigli per ottenere il massimo dei risultati dal vostro orto idroponico:

  • piantate i semi a una profondità di almeno un paio di centimetri e in posizione verticale;
  • mantenete una certa distanza tra i semi per permettere al fusto della pianta di crescere e svilupparsi sulla base del substrato;
  • mantenete temperatura e umidità costanti;
  • controllate il livello di pH e CE del substrato;
  • fate attenzione a evitare pericolosi ristagni che possono danneggiare radici e pianta.

In condizioni ideali, la zucchina impiega circa un mese per arrivare in produzione. Della pianta, oltre che l’ortaggio vero e proprio, sono commestibili anche i fiori, ottimi per la realizzazione di risotti, o da preparare in pastella.

Il momento giusto per raccogliere le zucchine è quando la buccia assume un colore più scuro e il fiore è appena sbocciato.

Quali varietà di zucchine si possono coltivare in casa?

Appartenenti alla famiglia delle cucurbitacee, come la zucca, le zucchine variano nella forma del frutto più o meno cilindrico o tondo e nel colore della buccia. Vi sono diverse tipologie ed è facile trovare in commercio zucchine tipiche di diverse regioni, con varietà ed ecotipi locali.

In linea di massima, tutte le tipologie di zucchine possono essere coltivate in casa con il sistema della serra idroponica. Potete scegliere la varietà più adatta alle vostre esigenze, in base alle preferenze di gusto e disponibilità di spazio.

In ogni caso, nell’organizzazione di un orto domestico per zucchine bisogna tenere presente la necessità di spazio che le piantine hanno per la loro crescita e la produzione di una giusta quantità di ortaggi.

Come prendersi cura delle piantine

Come abbiamo visto, coltivare in casa le zucchine è abbastanza semplice e gratificante.

Per ottenere il massimo dalle vostre piantine, tenete presente che questi vegetali hanno necessità di:

  • una buona esposizione al sole, o illuminazione a led, per almeno mezza giornata;
  • irrigazione abbondante;
  • nutrimento equilibrato e comprensivo di tutti i sali minerali necessari alla crescita
  • spazio per svilupparsi.

Nella coltivazione outdoor, le piante di zucchine sono soggette all’attacco di parassiti e afidi che danneggiano sia le foglie, che i fiori, e quindi anche i frutti. In serra idroponica, invece, questo rischio è notevolmente minore.

Vi consigliamo comunque di tenere lontano dalla vostra serra altre piante e vegetali piantati in vasi con terra o terriccio.