I benefici della camomilla

Semplice, delicata e profumata. La camomilla è un pianta che da sempre accompagna la nostra storia con le sue virtù rilassanti e distensive.

La classica bevanda della buona notte, però, ha molti altri effetti benefici sul nostro corpo e sulla nostra mente.

Naturale e senza controindicazioni, la tisana alla camomilla è adatta per tutta la famiglia, neonati compresi.

Non solo da bere: la camomilla è perfetta per la preparazione di impacchi, lozioni curative e cosmetiche. Vediamo quali sono i benefici dei suoi fiori e come sfruttare al meglio i principi attivi della pianta.

Proprietà della camomilla

La Matricaria Recutita, ovvero la camomilla, è forse tra le piante officinali più note e diffuse per la preparazione di rimedi naturali casalinghi per la cura di vari disturbi e il benessere quotidiano.

Conosciuta già nell’antichità, questa pianta erbacea che cresceva spontaneamente in area mediterranea, veniva utilizzata dagli antichi Egizi e dai Greci per i suoi poteri lenitivi, calmanti e rilassanti.

Legata alla nostra storia, da miti legende e curiosità, la camomilla è presente nelle nostre case come fedele alleato del benessere familiare.

I fiori, simili a piccole margherite profumate, sono commestibili e contengono flavonoidi e cumarine, principi attivi con effetto sedativo e rilassante per la muscolatura e il sistema nervoso.

Con i fiori della camomilla è possibile realizzare decotti e tisane, ma anche impacchi e lozioni per uso esterno e locale per la cura delle infiammazioni.

La camomilla ha proprietà:

  • rilassanti
  • antinfiammatorie
  • digestive
  • antibatteriche
  • antispasmodiche

Come la maggior parte dei rimedi naturali a base di erbe officinali, anche i preparati a base di camomilla sono adatti a tutta la famiglia, a meno che non si sia in presenza di allergie conclamate.

Come preparare un infuso

Preparare un infuso di camomilla è facile e veloce. Versate direttamente i fiori in un pentolino con acqua bollente a fuoco spento. Coprite il recipiente e lasciate in infusione per circa 5 minuti. Trascorso questo tempo, filtrate l’infuso e versatelo in una tazza.

La tisana alla camomilla ha un buon sapore ed è un ottimo rimedio naturale per calmare disturbi intestinali e nevralgie. Naturale e delicata, è adatta per gli adulti, i bambini e le donne in stato di gravidanza.

Degustata calda, e non bollente, può essere aromatizzata con alcune dosi proporzionate di erbe e spezie, oppure dolcificata con zucchero o miele.

La tisana tiepida è ottima anche per le coliche dei neonati e agevola il sonno dei più piccoli.

Con il suo profumo delicato e caratteristico, l’infuso di camomilla è anche l’ingrediente principale per la preparazione di dolci leggeri e ricchi di gusto.

Consigli per essiccare la camomilla

La camomilla, come è noto, è una pianta verde con inflorescenze. I principi attivi risiedono proprio nei fiori che vanno colti nel pieno della fioritura, prima che i petali secchino sulla pianta stessa.

La camomilla ha un lungo periodo di fioritura che permette di approfittare dei fiori freschi per qualche mese, dalla primavera fino alla tarda estate.

Ma, se volete beneficiare tutto l’anno delle proprietà benefiche di questa pianta officinale, potete essiccare i fiori e sfruttarli ogni volta ne avete necessità.

Il procedimento di essiccazione dei fiori di camomilla è abbastanza semplice e può essere fatto a casa. Basta seguire alcuni consigli e fare attenzione agli step indicati.

Innanzitutto, è importante cogliere i fiori nel momento giusto, durante la massima fioritura, quando la pianta sprigiona tutte le sue proprietà benefiche.

I fiori vanno raccolti con parte dello stelo, in modo che possano essere raggruppati in piccoli mazzi, facili da maneggiare e pulire.

A questo punto, inizia la fase dell’essiccazione: ponete i mazzolini essiccati in un luogo fresco e arieggiato per qualche giorno. Quando avranno raggiunto una consistenza friabile, allora saranno pronti per essere conservati nei barattoli di vetro e utilizzati per la preparazione di buoni decotti e salutari impacchi.

Prodotti per il corpo alla camomilla

E’ risaputo che la camomilla è un ottimo rimedio naturale, molto usato come terapia orale, alternativa ai farmaci per la cura di diversi disturbi.

Grazie alle sue virtù lenitive, il fiore è ottimo anche per curare e portare sollievo in caso di dermatiti e sfoghi allergici sulla pelle.

Con la camomilla, infatti, è possibile preparare ottimi impacchi antinfiammatori e cicatrizzanti, efficaci anche contro le escoriazioni superficiali e gli arrossamenti cutanei.

Preparare un impacco alla camomilla è semplice: basta mettere in infusione i fiori in un po’ d’acqua bollente e aspettare che intiepidisca. Una volta raggiunta la temperatura giusta, immergete un batuffolo di cotone, o delle garze sterili, e poggiatele per qualche minuto sulla zona da trattare.

Le proprietà curative della camomilla sono sfruttate anche in cosmesi e nella preparazione di prodotti specifici per le pelli delicate, lozioni per il viso o i capelli.

L’infuso di camomilla è molto delicato e privo di controindicazioni. Grazie alle sue proprietà emollienti, è ideale per le pelli secche e sensibili, per idratare il corpo degli adulti e dei più piccoli.

Applicato con un leggero massaggio, l’infuso svolge anche un effetto rilassante e distensivo, lasciando un delicato profumo sulla pelle.

La camomilla è anche un’ottima alternativa fai da te al tonico per il viso, in quanto idrata e riequilibra il derma, purificandolo e stimolando la sua rigenerazione.

Prodotti per i capelli alla camomilla

Come per il corpo, la camomilla ha molti benefici effetti anche sui capelli.

Applicato e tenuto in posa per una ventina di minuti dopo lo shampoo, l’impacco di camomilla e succo di limone riequilibra il cuoio capelluto, idratandolo e purificandolo. La lozione alla camomilla, grazie al suo potere astringente e riequilibrante, è ottima per i capelli grassi, in quanto dona leggerezza e lucentezza alle fibre.

Se sui capelli biondi, la camomilla ha un effetto schiarente, sui capelli scuri, l’impacco garantisce risultati eccellenti in termini di lucentezza e vivacità del colore.

Senza controindicazioni, questo trattamento naturale di bellezza e salute per i capelli, va effettuato una volta a settimana per il primo periodo e ripetuto con intervalli regolari durante l’anno.

Se volete aggiungere un effetto nutriente e rinvigorente per le fibre, sciogliete nel preparato un cucchiaino di miele.

Quali disturbi può alleviare la camomilla

Nei paragrafi precedenti abbiamo visto le proprietà terapeutiche della camomilla, vediamo adesso in quali casi è possibile ricorrere a questo rimedio naturale per alleviare i sintomi dolorosi.

I fiori della camomilla sono ricchi di flavonoidi che hanno molteplici effetti benefici nella cura di diversi disturbi.

Per questo motivo, è bene avere a disposizione una scorta di questi fiori per la preparazioni di decotti e impacchi medicinali.

Nel suo utilizzo più comune, la camomilla ha un effetto calmante e distensivo in caso di:

  • mal di testa
  • stress e ansia
  • tensione muscolare
  • nervosismo e stanchezza
  • nevralgie
  • dolori mestruali

Nel caso di insonnia e disturbi del sonno, la camomilla, miscelata alla valeriana, garantisce relax e serenità per tutta la notte.

Grazie alle sue proprietà antibatteriche, con lo zenzero, il miele e il limone, il decotto è efficace contro le infezioni della gola e delle vie respiratorie, ha effetto lenitivo sulla tosse e allevia i sintomi del raffreddore e della febbre.

Grazie alle sue proprietà sedative e antispasmodiche, il decotto di camomilla è particolarmente utile per favorire la digestione e indicato per i disturbi legati all’apparato gastrointestinale:

  • mal di stomaco e crampi addominali
  • senso di nausea
  • diarrea
  • flatulenza
  • gastrite

La tisana di camomilla e malva, in particolare ha proprietà lenitive per l’intestino, calma gli spasmi e rilassa i muscoli addominali.

L’infuso di camomilla e chiodi di garofano, invece, è efficace contro il mal di denti e l’irritazione delle mucose del cavo orale. Utilizzato come un colluttorio, è sufficiente effettuare dei gargarismi la mattina e la sera per ricevere sollievo dal dolore, grazie alle proprietà analgesiche dei semi.

L’impacco di camomilla è efficace come antinfiammatorio per uso topico sulla pelle, in caso di dermatite e irritazioni cutanee, ma costituisce anche un valido rimedio per gli occhi gonfi e arrossati, la congiuntivite batterica o allergica.

Le proprietà lenitive e sedative, infine, rendono l’impacco di camomilla e calendula un ottimo rimedio per le emorroidi.